La lotta della Valsusa è piombata al centro del dibattito politico nazionale. La polizia ha spezzato il presidio della popolazione della valle per mezzo di una repressione brutale nei confronti di donne, giovani e vecchi. Ma la mobilitazione dei lavoratori e della popolazione della Valsusa non si ferma: in una lotta da cui dipende il loro futuro, hanno compreso a caro prezzo il carattere repressivo dello Stato borghese e, nonostante ciò, sono determinati ad andare fino in fondo.