Proprio mentre questo testo giungeva in redazione, Tv e radio annunciavano le dimissioni del presidente Carlos Mesa. Dimissioni frutto della pressione delle masse e che aprono una nuova fase nella crisi rivoluzionaria in atto in Bolivia. Continueremo a seguire gli avvenimenti con aggiornamenti regolari sul nostro sito. (7 giugno 2005)

La rivoluzione boliviana ha sconfitto nuovamente l'ala radicale della borghesia ed il suo tentativo reazionario di tornare al potere dopo le dimissioni di Carlos Mesa nella notte di lunedì scorso. (15 giugno 2005)

L'ultima fase della campagna “Giù le mani dal Venezuela" ci ha portato in Calabria, Sicilia e Roma. Martedì 11 maggio circa 40 persone, per la maggior parte studenti dell'Università della Calabria hanno partecipato ad una riunione a Cosenza organizzata dai sostenitori cosentini della rivista marxista Falcemartello. Ancora una volta il dibattito si é concentrato sulla questione della violenza e della non violenza. Uno studente ha chiesto se dare le armi alla popolazione non possa essere pericoloso nel senso di creare caos e violenza generalizzata. Jorge Martín ha precisato che la questione non é di dare armi a chiunque ma piuttosto di creare una milizia operaia e popolare organizzata e controllata da assemblee rivoluzionarie democratiche in ogni fabbrica e quartiere operaio.