Ieri (15 giugno, ndt) centinaia di migliaia di lavoratori e di giovani hanno partecipato a uno sciopero generale di 24 ore indetto dalla GSEE e ADEDY (le confederazioni sindacali del settore privato ​​e pubblico), manifestando per le strade delle 70 principali città in tutta la Grecia. Ad Atene dalle prime ore del mattino la partecipazione al presidio di massa per circondare il parlamento è stata enorme.

Domenica è stata posta una pietra miliare nella situazione sociale e politica in Grecia e in tutta Europa. Impressionanti mobilitazioni hanno sconvolto il paese: mezzo milione ad Atene, migliaia di persone a Salonicco, Patrasso, Larissa, Volos, Heraklion…